CHIRURGIA DELLA CALVIZIE
CHIRURGIA DELLA MANO
CHIRURGIA ESTETICA
Un modo corretto di accostarsi alla chirurgia Estetica
LA RINOPLASTICA: concetti generali
LA RINOPLASTICA: l'intervento
LIPOSUZIONE: concetti generali
LIPOSUZIONE: l'intervento
PROTESI MAMMARIE: quando sopra e quando sotto il muscolo?
LE RUGHE DEL VISO: i Fillers e la dermoabrasione
LA RINOPLASTICA:Complicanze della rinoplastica: il naso "in sella"
OTOPLASTICA: Concetti generali
OTOPLASTICA: l'intervento
IL THERMAGE: una valida arma nel trattamento del rilassamento cutaneo
INTRALIPOTERAPIA
CURRICULUM PROFESSIONALE
FILMATI PERSONALI IPNOSI DA YOUTUBE
I MIEI RECAPITI
I NOSTRI CONSULENTI
IPNOSI
MICROCHIRURGIA
TEMA DEL GIORNO
TRATTAMENTI LASER
TRATTAMENTO DEI TUMORI CUTANEI
ULCERE DA DECUBITO E VASCOLARI


Sito realizzato da: MRWebEng

OTOPLASTICA: Concetti generali

Più volgarmente detta “correzione delle orecchie a ventola”, è un intervento teso a correggere l’inestetismo causato dai padiglioni auricolari prominenti.
Può colpire una o tutte e due le orecchie, senza significative distinzioni tra uomini e donne.
Il problema è ovviamente più sentito negli uomini, in quanto le orecchie mal si celano sotto una folta chioma (inoltre alcuni di noi acquisiscono negli anni anche “problemi di chioma”!!)
Si può accedere all’intervento indicativamente dopo i 16 anni nelle donne ed i 18 negli uomini, che sviluppano più tardi, ma a volte questo limite di età è fortemente condizionato dalle richieste del paziente, in base alla gravità del difetto e soprattutto delle difficoltà psicologiche che incontra nella vita di relazione.
Non sono rari soprannomi o appellativi più o meno “crudeli” nei confronti dei portatori di un in estetismo fisico, specie in età scolare.
Per questi ed altri motivi analoghi, i genitori ci sollecitano alla correzione chirurgica anche molto prima di questi limiti di età.
Personalmente ritengo opportuno attendere il più possibile per non ostacolare lo sviluppo del padiglione auricolare, specie se la lesione è da un solo lato.
D’altro canto il tipo di intervento non è particolarmente traumatico, e quindi ostacola poco la corretta crescita del padiglione.
E’ però vero che più l’età del paziente è precoce, più è problematico eseguire l’intervento in anestesia locale, a causa della ridotta o nulla collaborazione del paziente, il ché complica il tutto, necessitando di ricovero e di procedure anestesiologiche più complesse




Ultimo aggionamento il: 11/10/2018

Visitate anche www.ConcordiaHospital.it



Pittura Moderna e arte contemporanea Pittura Moderna Arte Contemporanea Murano glass vetri di murano Autonoleggio Autista Chirurgia Plastica Ristrutturazione Edilizia Roma Hotel Roma